Biografia

Bea Bonafini (Bonn, 1990) vive e lavora tra Londra e Roma. Nel 2014 ha conseguito una laurea in arti visive presso la Slade School of Fine Art di Londra e nel 2016 un master in pittura al Royal College of Art di Londra. Il suo lavoro attraversa diversi medium, spaziando tra pittura, disegno, scultura, ceramica, arazzo e l’utilizzo del tessuto, ampliandone le rispettive interrelazioni formali. Snodandosi tra visioni oniriche, sovrapposizioni personali e antiche mitologie, la sua pratica è profondamente interdisciplinare e abitata da mondi tattili e intimi dove sensualità, vulnerabilità e fantasia danno forma scenari vorticosi, spesso frammentati e stratificati. Evanescenti e trascendentali, le sue figure fanno riferimento ad un immaginario spirituale in cui corpi fluidi si scontrano, si dissolvono, nuotano, volano e cadono, aprendosi ad incontri tra il terreno e l’ultraterreno. Nelle sue installazioni, Bonafini apre a prospettive olistiche in stretto dialogo con l’architettura, dove lo spazio è agito come un’estensione del lavoro che avvolge interamente l’osservatore.

Tra le mostre personali: Nosbaum Reding, Lussemburgo (2022); Bosse & Baum, Londra (2022 e 2019); Museo di Roma in Trastevere (2022); Setareh Gallery, Berlino (2022); LAAA (Laboratorio de Arte, Arquitectura y Arqueología), Città del Messico (2022); Renata Fabbri, Milano (2021 e 2018); Eduardo Secci, Firenze (2021); Operativa, Roma (2020); Chloe Salgado, Parigi (2019); Lychee One Gallery, Londra (2018); Zabludowicz Collection, Londra (2017) e Fieldworkds Gallery, Londra (2017). Bonafini ha partecipato alle seguenti mostre collettive: JARILAGER Gallery, Colonia (2022); Cob Gallery, Londra (2021); Larsen Warner, Stoccolma (2020); Rolando Anselmi, Berlino (2019); Renata Fabbri, Milano (2018), tra le altre. Le residenze includono: Palazzo Monti, Brescia (2021); Rosa Lee Travel Grant, British School a Roma (2020); Abbey Scholarship, British School a Roma (2019–20); La Berlugane-Maleki Residency and Commission Beaulieu-sur-Mer, Francia (2019); Platform Southwark Studio Residency, Londra (2018), Fibra Residency, Colombia (2018); Fieldworks Studio Residency, Londra (2017); Villa Lena, Toiano, Italia (2016) e The Beekeepers Residency, Castro Marim, Portogallo (2015).

Bea Bonafini (Bonn, 1990) vive e lavora tra Londra e Roma. Nel 2014 ha conseguito una laurea in arti visive presso la Slade School of Fine Art di Londra e nel 2016 un master in pittura al Royal College of Art di Londra. Il suo lavoro attraversa diversi medium, spaziando tra pittura, disegno, scultura, ceramica, arazzo e l’utilizzo del tessuto, ampliandone le rispettive interrelazioni formali. Snodandosi tra visioni oniriche, sovrapposizioni personali e antiche mitologie, la sua pratica è profondamente interdisciplinare e abitata da mondi tattili e intimi dove sensualità, vulnerabilità e fantasia danno forma scenari vorticosi, spesso frammentati e stratificati. Evanescenti e trascendentali, le sue figure fanno riferimento ad un immaginario spirituale in cui corpi fluidi si scontrano, si dissolvono, nuotano, volano e cadono, aprendosi ad incontri tra il terreno e l’ultraterreno. Nelle sue installazioni, Bonafini apre a prospettive olistiche in stretto dialogo con l’architettura, dove lo spazio è agito come un’estensione del lavoro che avvolge interamente l’osservatore.

Tra le mostre personali: Nosbaum Reding, Lussemburgo (2022); Bosse & Baum, Londra (2022 e 2019); Museo di Roma in Trastevere (2022); Setareh Gallery, Berlino (2022); LAAA (Laboratorio de Arte, Arquitectura y Arqueología), Città del Messico (2022); Renata Fabbri, Milano (2021 e 2018); Eduardo Secci, Firenze (2021); Operativa, Roma (2020); Chloe Salgado, Parigi (2019); Lychee One Gallery, Londra (2018); Zabludowicz Collection, Londra (2017) e Fieldworkds Gallery, Londra (2017). Bonafini ha partecipato alle seguenti mostre collettive: JARILAGER Gallery, Colonia (2022); Cob Gallery, Londra (2021); Larsen Warner, Stoccolma (2020); Rolando Anselmi, Berlino (2019); Renata Fabbri, Milano (2018), tra le altre. Le residenze includono: Palazzo Monti, Brescia (2021); Rosa Lee Travel Grant, British School a Roma (2020); Abbey Scholarship, British School a Roma (2019–20); La Berlugane-Maleki Residency and Commission Beaulieu-sur-Mer, Francia (2019); Platform Southwark Studio Residency, Londra (2018), Fibra Residency, Colombia (2018); Fieldworks Studio Residency, Londra (2017); Villa Lena, Toiano, Italia (2016) e The Beekeepers Residency, Castro Marim, Portogallo (2015).

Info
Sito internet
www.beabonafini.com
Condividi
Per maggiori informazioni, scrivi qui





    Ritratto
    Bea Bonafini
    Bea Bonafini
    Credit: Carpenters Workshop Gallery
    Video
    Harper's Bazaar Italia: Beatrice Bonafini, Creative Class of Rome
    Mostre
    Ultime news e fiere
    Iscriviti alla mailing list per restare aggiornato sui nostri artisti, le mostre e gli eventi