Bea Bonafini: Ogni Pensiero Vola

Opening Lunedì 12 Novembre 2018, ore 18.30

La mostra proseguirà fino a Sabato 19 Gennaio 2019

 

Bea Bonafini, Ogni Pensiero Vola, photo by Andreas Lumineau, Aleï Journal

Renata Fabbri è lieta di presentare Ogni Pensiero Vola, la prima mostra personale di Bea Bonafini in Italia.

Affondando le proprie radici nella ricerca compositiva e iconografica che definisce la formazione pittorica dell’artista, l’opera di Bea Bonafini si articola in maniera trasversale, spaziando tra medium, linguaggi e fisicità eterogenee. Servendosi di materiali intrinsecamente legati al corpo e alla sfera intima del soggetto, l’artista trasla il proprio registro pittorico ad una dimensione ambientale, coniugando installazioni avvolgenti ad una fauna di oggetti e configurazioni scultoree camaleontiche. Nelle sue produzioni più recenti, Bea Bonafini enfatizza l’utilizzo di tessuti, tappezzerie e altri materiali in grado di proiettare l’osservatore in uno spazio confortevole. Un luogo che incarni la sacralità e la familiarità della dimensione domestica, sancendo quindi un incontro tanto fisico quanto spirituale con l’opera.

In occasione della sua prima mostra in galleria, Bea Bonafini non solo indaga la compenetrazione tra arte e spazio intimo, ma si sofferma in particolare sul moto di elevazione e metamorfosi che si accompagna a tale intersezione. Come suggerito dal titolo – tratto a sua volta da un’incisione presente nel celebre Parco dei Mostri di Bomarzo – la mostra scruta l’idea di volo come fenomeno legato al contempo ad una dimensione spirituale, fiabesca ed animale. L’artista inonda la galleria di figure variopinte; sagome intrecciate all’interno di maestosi tappeti intarsiati si alternano a una miriade di tuffatori facenti capolino sulle pareti delle sale.

Con questo progetto Bea Bonafini spalanca in maniera prorompente il cuore della propria ricerca, pensata ed articolata a sua volta come sistema osmotico di simboli e figure che circolano e si riconfigurano in maniera fluida tra un’opera e l’altra. L’artista estende ulteriormente tale lessico personale riunendo immaginari personali e collettivi, fantastici e storicizzati all’interno della stessa esplosiva costellazione visuale.

 

SCARICA COMUNICATO STAMPA

Bea Bonafini (Bonn, 1990) è un’artista Italiana, residente a Londra. Ha studiato presso il Royal College of Art e la Slade School of Fine Art. Mostre personali: Ogni pensiero vola, Renata Fabbri Arte Contemporanea, Milano (Novembre 2018); Shed Shreds, Lychee One, Londra (2018); Zabludowicz invites, Zabludowicz Collection, Londra (2017); A World of One’s Own, Fieldworks Gallery, (2017). Il suo lavoro è stato inoltre presentato in numerosi progetti collettivi: FEŸ Rencontres, Art Festival. Burgundy, Francia (2018); Memories Arrested in Space, a cura di ARTUNER, Istituto Italiano di Cultura, Londra (2018); Garageland, con Anne Ryan. The Rectory Projects, Londra (2018); Galerie Bessieres, Chatou, Parigi (2018); Gallery 46, the Royal College of Art; The Place Theatre; Cob Gallery, Guest Project Space; the Slade School of Fine Art e Central Saint Martins. Residenze includono: Platform Southwark Studio Residency, Londra (2018); Fibra Residency, Colombia (2018); Fieldworks Studio Residency, Londra (2017); Villa Lena, Italia (2016) e The Beekeepers Residency, Portogallo (2015).